Mai pensato al Chatvertising? 5 mosse per iniziare

Opportunità chatvertising

 

La quasi totalità delle strategie di marketing prevede attualmente investimenti di tempo e risorse sui social media, che individuano i target di consumatori più adatti alle proprie esigenze, ai quali indirizzare prodotti, servizi e contenuti dei brand.

Un dato che spesso si sottovaluta, però, è che oltre 3 miliardi di utenti utilizzano app di messaggistica come WhatsApp, Facebook Messenger e Snapchat, sui quali si spendono in media 23 ore a settimana per scambiarsi un numero di messaggi stimati attorno ai 67 al giorno. Queste piattaforme, inoltre, sono gratuite e richiedono soltanto una connessione ad internet per essere utilizzate.

Perché non sfruttare quindi la principale modalità di utilizzo degli smartphone per il proprio business? I vantaggi della messaggistica mobile sono numerosi, tra cui:

– la possibilità di scambiarsi informazioni rapidamente

– la sensazione di supporto fornita al consumatore

– la trasformazione della pubblicità unidirezionale in vera e propria conversazione con il cliente

– l’occasione di coltivare uno storytelling continuativo che ha più possibilità di fidelizzare il consumatore

Da dove iniziare? Ecco 5 suggerimenti:

1.       Prima di cominciare chiediti se e come questa attività potrebbe migliorare l’esperienza dei tuoi clienti.

2.       Scegli l’app che fa più al caso tuo tenendo presente il target di utenti a cui vuoi rivolgerti. Snapchat, ad esempio, è più utilizzato dai giovani mentre WhatsApp potrebbe essere l’ideale se gestisci una piccola attività locale e possiedi i numeri di telefono dei tuoi clienti.

3.       I messaggi di testo sono letti in media in meno di 5 secondi, perciò non elaborare testi troppo lunghi o complessi che potrebbero invece risultare controproducenti e allontanare i consumatori dal brand.

4.       Assicurati che all’interno della tua attività vengano dedicati tempo e impegno sufficienti all’elaborazione dei messaggi dato che si tratta di una strategia di marketing a tutti gli effetti.

5.       Tieniti aggiornato per assicurarti di non restare indietro sull’avanzamento di nuovi canali che permettono di comunicare tramite messaggi: per esempio, lo sapevi che LinkedIn fornisce uno strumento pubblicitario che consente di inviare messaggi privati a destinatari individuati in base alle loro caratteristiche professionali?